Gelato al vino in giro per New York

Gelato al vino in giro per New York

27
SHARE

I newyorkesi hanno una buona ragione per sorridere nel 2017: quest’estate possono finalmente gustarsi la loro porzione singola di gelato al vino, grazie all’intervento legislativo del governatore dello Stato di New York Andrew Cuomo che ne ha concesso la vendita in piccole quantità.

Tutto è cominciato dall’azienda agricola Mercer’s Dairy, che produce e vende il gelato al vino già da una decina d’anni. Ma il Dipartimento per l’Agricoltura di New York e le norme sulla regolamentazione dei mercati ne permettevano la vendita solo se confezionato e in contenitori da almeno 500 ml di prodotto, rendendo questa prelibatezza un’esclusiva dei ristoranti o in casa e privando i newyorkesi della possibilità di gustarla passeggiando per la città, come amiamo tutti fare con un bel gelato. Ma nel quadro degli sforzi per sostenere le aziende agricole, il governatore Cuomo ha dato a tutti gli amanti del vino una ragione per sorridere!

Il recente boom nel consumo di vino si sposa perfettamente con il tentativo di sostenere sempre più le economie locali e le piccole imprese: il gelato al vino è l’anello di congiunzione tra la produzione lattiera e quella vinicola e non si poteva scegliere momento storico migliore per la sua invenzione. Ancora meglio perché siamo in estate.

Se vogliamo mostrare davvero tutta la nostra riconoscenza allo Stato, non dobbiamo parlare solo del decreto legge del governatore Cuomo (quello sulle quantità permesse per la vendita), ma andare indietro fino al 2008, quando per primo il senatore Joseph Griffo ha reso legale il gelato al vino a New York.

Sappiamo perfettamente cosa ti stai chiedendo: sì, devi aver compiuto 21 anni per mangiare questa delizia. Ma, se ancora non ci sei arrivato, possiamo assicurarti che è qualcosa per cui vale davvero la pena aspettare!