Minestra maritata: un piatto caldo per le serate d’inverno

Minestra maritata: un piatto caldo per le serate d’inverno

20
SHARE

Sebbene sia spagnola, molti pensano invece che sia italiana. Sebbene si chiami minestra maritata, non ha nulla a che fare con i matrimoni. È la nostra ricetta del giorno e devi assolutamente provarla! Secondo la tradizione, per preparare questa zuppa servono la carne (qualsiasi avanzo va bene) e le verdure: ecco da dove deriva il nome, a sposarsi sono i due ingredienti principali. Nella ricetta originale di Toledo non era prevista la pasta, che è stata aggiunta successivamente.

Tempo di cottura: 30-45 min

Persone: 9-10

Quantità: 2-2,5L

Calorie: 250-300 per porzione (250ml)

Ingredienti
3 uova
120g di pane grattugiato
50g di prezzemolo fresco
70mg di parmigiano grattugiato
8-10 acini di uva passa tagliata a pezzettini
3 spicchi d’aglio tritati
30mg di peperoncino a scaglie
230g di carne bovina macinata
230g di salsiccia di maiale piccante macinata
2L di brodo di pollo fatto in casa
30mg di pepe nero
340g di pollo cotto al forno
120g di spinaci o cavolo
Sale
Olio extra vergine d’oliva
Parmigiano grattugiato

Preparazione
In un’ampia ciotola sbatti le uova e unisci insieme il prezzemolo, il pane grattugiato, i pezzettini di uva passa, il parmigiano, gli spicchi d’aglio tritati e le scaglie di peperoncino. Metti il pollo a cuocere nel forno e, nel frattempo, taglia gli spinaci o il cavolo a strisce sottili.

Aggiungi la carne macinata e la salsiccia nella ciotola con gli altri ingredienti e mescola bene finché non si amalgama il tutto. A questo punto forma due grandi polpette.

Su un fornello, scalda una pentola (sarebbe meglio un forno olandese) a fuoco medio con un filo d’olio d’oliva e fai rosolare le polpette. Quando ti sembrano cotte, toglile dal fuoco e lasciale a scolare su un foglio di carta assorbente. A questo punto versa il brodo nella pentola aggiungendo un po’ di pepe e lascialo ridurre a fuoco lento per circa 10-15 minuti. Aggiungi quindi il pollo (se vuoi anche la pasta) e fai cuocere per altri 5-7 minuti (o fino a quando non è cotta la pasta). Solo alla fine aggiungi le strisce di spinaci o cavolo in modo che si ammorbidiscano nella zuppa calda e, al momento di servire, cospargi il tutto con il parmigiano.

Si tratta di un’ottima ricetta per scaldarsi durante l’inverno e puoi anche decidere di congelarne una parte: la soluzione perfetta per quando non hai voglia di cucinare. Abbinala a un buon vino rosato italiano e goditi questa coccola fumante.

Buon appetito!