Vino, solfiti e mal di testa: un mito da sfatare

Vino, solfiti e mal di testa: un mito da sfatare

26
SHARE

Quante volte ti è capitato di essere a cena, ordinare una bottiglia di Brunello di Montalcino da bere con i tuoi commensali e sentire all’improvviso qualcuno che dice: “per me no, mi fa venire il mal di testa”? Si tratta di un falso mito o il vino rosso può davvero dare questo fastidioso effetto?

Il vino rosso non causa il mal di testa

Quando viene il mal di testa dopo aver bevuto vino la maggior parte delle persone dà la colpa ai solfiti, ma alcuni studi hanno dimostrato che non vi è nessuna relazione tra questa sostanza e l’emicrania. La purezza è il fine ultimo nella produzione di un vino di qualità e ciò vale ancor di più in Italia. Qualsiasi bottiglia contiene una quantità minima di solfiti, per cui decidere di bandire il tuo vino preferito perché credi che possa provocarti un brutto mal di testa non è il giusto approccio, dal momento che questa relazione non è mai stata dimostrata.

Tuttalpiù i solfiti possono causare una reazione allergica, ma ciò si verifica solo di raro.

E i vini biologici?

La moda del biologico si sta diffondendo sempre più ed è arrivata anche nel mondo del vino. Chi pensa che il mal di testa derivi dalla presenza di solfiti nel vino e sceglie solo etichette biologiche pensando così di evitare questa sostanza è semplicemente entrato nell’ottica di mercato sperata. I vini biologici, esattamente come quelli non biologici, contengono i solfiti, poiché si tratta di un metodo di conservazione naturale che impedisce la contaminazione dei lieviti. Comprare biologico, dunque, non è una soluzione.

Ma qual è allora la vera causa?

Secondo diversi studi, esiste un’ampia varietà di fattori che provoca quegli effetti non proprio piacevoli che alcune persone lamentano quando bevono vino, ma nessuno di questi è stato finora provato. La causa più comune del mal di testa da vino potrebbe essere, in breve, l’esagerazione. Bevi molta acqua se sai che supererai i due bicchieri: un piccolo consiglio, ma estremamente utile quando si beve alcol. Un altro trucchetto semplice è provare vini diversi. Esattamente come il mal di testa, ne esistono vari tipi: il vino è una bevanda dinamica e naturale in continua evoluzione. Potresti provare vitigni diversi o varie etichette affidabili e sperimentare alla ricerca del vino che più si addice alla tua disposizione psicologica.

Detto ciò, se ancora pensi che bere vino durante il pasto ti farà venire mal di testa, è probabile che a scatenarlo sarà proprio questa convinzione: prova uno Chardonnay italiano e bevi senza preoccupazioni!

(articolo di Louise Vinciguerra, american blogger Let It Wine)